Patto Educativo - I.P.S.I.A. Saronno

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Patto Educativo

Studenti

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ


Approvato dal Consiglio di Istituto con deliberazione del 10/09/2020

VISTO il D.M. n. 5843/A3 del 16 ottobre 2006 linee di indirizzo sulla cittadinanza democratica";
VISTO il D.P.R. n. 249 del 24/6/1998 e il D.P.R. n. 235 del 21/11/2007 recanti il "Regolamento recante lo Statuto delle studen¬tesse e degli studenti della scuola secondaria";
VISTO il D.M. n. 16 del 5 febbraio 2007 "Linee di indirizzo generali ed azioni a livello nazionale perla prevenzione del bullismo";
VISTO il D. M. n.30 del 15 marzo 2007 "Linee di indirizzo ed indicazioni in materia di utilizzo di telefoni cellulari e di altri dispositi¬vi elettronici durante l'attività didattica, irrogazione di sanzioni disciplinari, dovere di vigilanza e di corresponsabilità dei genitori e dei docenti";
CONSIDERATO che la formazione, l'educazione e l'istruzione sono processi complessi e continui che, per la loro piena realiz¬zazione, richiedono la cooperazione la collaborazione del Dirigente scolastico, dei docenti, degli studenti e della famiglia;
PRESO ATTO che la scuola è una comunità organizzata in cui operano, nel rispetto di appositi regolamenti, diverse risorse umane;
CONSIDERATA la necessità di definire, nel rapporto Scuola-Famiglia-Alunni, i diritti e i doveri da condividere per potenziare l'Offerta Formativa della Scuola e permettere agli Alunni di realizzare pienamente l'apprendimento anche in questo periodo di emergenza Covid-19;

si stipula con la famiglia dello studente e con lo studente il seguente
PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ con il quale

LA SCUOLA SI IMPEGNA A:
- fornire una formazione culturale e professionale qualificata, aperta alla pluralità delle idee, nel rispetto dell'identità di cia¬scuno studente;
- offrire un ambiente favorevole alla crescita integrale della persona, garantendo un servizio didattico di qualità in un ambiente educativo sereno, favorendo il processo di formazione di ciascuno studente, nel rispetto dei suoi ritmi e tempi di apprendimento;
- offrire iniziative concrete per il recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio, al fine di favorire il successo formativo e com¬battere la dispersione scolastica oltre a promuovere il merito e incentivare le situazioni di eccellenza;
- favorire la piena integrazione degli studenti diversamente abili, promuovere iniziative di accoglienza e integrazione degli studenti stranieri, tutelandone la lingua e la cultura, anche attraverso la realizzazione di iniziative interculturali, stimolare riflessioni e attivare percorsi volti al benessere e alla tutela della salute degli studenti;
- garantire la massima trasparenza nelle valutazioni e nelle comunicazioni mantenendo un costante rapporto con le fami¬glie, anche attraverso strumenti tecnologicamente avanzati, nel rispetto della privacy;
- comunicare alle famiglie l'andamento didattico e disciplinare (valutazioni, assenze, ritardi) allo scopo di ricercare ogni possibile sinergia.

I DOCENTI SI IMPEGNANO A:
- rispettare, nell'ambito della programmazione didattica e degli obiettivi propri previsti dalle singole discipline, nella dinami¬ca insegnamento/apprendimento, anche le modalità, i tempi, e i ritmi propri d i ciascuna persona intesa nella sua, irripetibilità, singolarità e unicità;
- instaurare con la famiglia e con lo studente un rapporto di relazione che sia costantemente aperto al dialogo e alla collaborazione;
- promuovere nello studente la formazione di una maturità che lo metta in grado di operare scelte autonome e responsabili;
- rispettare il Regolamento d'Istituto;
- rendere espliciti alle famiglie e agli studenti le finalità, gli obiettivi da raggiungere nella propria disciplina, nonché i tempi di realizzazione;
- rendere espliciti alle famiglie ed allo studente i criteri di valutazione adottati;
- comunicare di volta in volta ed in tempi utili le valutazioni delle verifiche;
- comunicare in tempi utili la frequenza dello studente e le eventuali sanzioni disciplinari;
- rispettare la vita culturale e religiosa dello studente all'interno dell'ambiente scolastico;
- mantenere con lo studente e con la famiglia un rapporto costruttivo di dialogo e collaborazione;
- non usare mai in classe il cellulare;
- informare lo studente e la famiglia in tempi utili del proprio intervento educativo e del livello di apprendimento raggiunto dal¬lo studente al momento della comunicazione;
- effettuare il numero minimo di verifiche come previsto dai diversi Dipartimenti disciplinari;
- correggere e consegnare le prove scritte entro 15 giorni dalla data di effettuazione e, comunque, prima della prova scritta successiva;
- lavorare in modo collegiale con i colleghi della stessa disciplina, con i colleghi dei consigli di classe e con l’intero corpo docente della scuola nelle riunioni del Collegio dei docenti.

LO STUDENTE SI IMPEGNA A:
 prendere coscienza dei propri diritti-doveri rispettando la scuola intesa come insieme di persone, ambienti e attrezzature;
 rispettare i tempi programmati e concordati con i docenti per il raggiungimento del proprio curricolo, impegnandosi in modo responsabile nell'esecuzione dei compiti richiesti;
 accettare, rispettare e aiutare gli altri e i diversi da sé, impegnandosi a comprendere le ragioni dei loro comportamenti;
 essere puntuali alle lezioni e frequentarle con regolarità;
 non usare mai in classe il cellulare;
 lasciare l'aula solo se autorizzati dal docente;
 chiedere di uscire dall'aula solo in caso di necessità ed uno per volta;
 intervenire durante le lezioni in modo ordinato e pertinente;
 conoscere l'Offerta Formativa presentata dai Docenti;
 rispettare i compagni e tutto il personale della scuola;
 conoscere e rispettare il Regolamento di Istituto;
 rispettare gli arredi della scuola, i laboratori, le attrezzature e i sussidi messi a disposizione;
 svolgere regolarmente il lavoro in classe e quello assegnato a casa;
 conoscere e rispettare lo Statuto degli Studenti e delle Studentesse;
 conoscere e rispettare i propri diritti e i propri doveri;
 arrivare a scuola con puntualità e uscirne anticipatamente solo se è veramente necessario;
 seguire con attenzione le lezioni, intervenendo in modo pertinente e contribuendo ad arricchire le lezioni con le proprie conoscenze ed esperienze;
 rendere partecipe la famiglia di tutto quello che avviene a scuola e in particolare comunicare le valutazioni relative alle veri¬fiche scritte e orali;
 tenere un contegno corretto e rispettoso all'interno della scuola sia durante le ore di lezione che nei momenti di ricreazione;
 usare un linguaggio corretto ed educato confacente all'ambiente scolastico;
 non procurare danni, all'interno della scuola, alle persone che in essa operano o alle cose utilizzate;
 instaurare un rapporto di reciproca collaborazione con tutto il personale della scuola;
 portare in classe gli strumenti di lavoro richiesti dai docenti;
 rispettare le disposizioni relative alla sicurezza dei luoghi di lavoro;
 non utilizzare i dispositivi di sicurezza a fini ludici.

LA FAMIGLIA SI IMPEGNA A:
 valorizzare l'istituzione scolastica, instaurando un positivo clima di dialogo, nel rispetto delle scelte educative e didattiche condivise, oltre ad un atteggiamento di reciproca collaborazione con i docenti;
 rispettare l'istituzione scolastica, favorendo un’assidua frequenza dei propri figli alle lezioni, partecipando attivamente agli organismi collegiali e controllando quotidianamente le comunicazioni provenienti dalla scuola;
 discutere, presentare e condividere con i propri figli il patto educativo sottoscritto con l'Istituzione scolastica;
 conoscere l'Offerta Formativa della scuola e collaborare con la scuola partecipando, con proposte e osservazioni migliorative, a riunioni, assem¬blee, consigli e colloqui;
 controllare le assenze e i ritardi del proprio figlio, accertandosi direttamente con la scuola;
 dare alla scuola tutte le possibili informazioni che siano utili a conoscere bene i propri figli;
 tenersi costantemente informati sull'andamento didattico e disciplinare dei propri figli nei giorni e nelle ore di ricevimento dei docenti;
 intervenire tempestivamente ad ogni richiesta dei docenti o del Dirigente scolastico;
 risarcire la scuola per i danneggiamenti arrecati dai figli agli arredi o alle attrezzature della scuola, sia da soli che in con¬corso con altri;
 vigilare sulla puntualità all'ingresso a scuola dei propri figli, sull'assidua frequenza e sulle uscite anticipate;
 educare i propri figli al rispetto degli impegni scolastici e controllare che tali impegni siano rispettati;
 giustificare tempestivamente le assenze il giorno del rientro;
 educare i propri figli al rispetto del ruolo e dell'autorevolezza dei Docenti nell'ambito sia educativo che disciplinare;
 accettare eventuali e provati insuccessi dei propri figli senza spirito polemico, ma con atteggiamento di collaborazione.

In merito alle misure di prevenzione, contenimento e contrasto alla diffusione del SARS-CoV-2 e della malattia da coronavirus COVID-19,
L’Istituzione scolastica si impegna a:
1. Realizzare tutti gli interventi di carattere organizzativo, nei limiti delle proprie competenze e con le risorse a disposizione, nel rispetto della normativa vigente e delle linee guida emanate dal Ministero della Salute, dal Comitato tecnico-scientifico e dalle altre autorità competenti, finalizzate alla mitigazione del rischio di diffusione del SARS-CoV-2;
2. Redigere, aggiornare rispetto all’evoluzione epidemiologica del contagio da Covid-19 e applicare il Piano Sicurezza anno scolastico 2020/21;
3. Organizzare e realizzare azioni di informazione rivolte a all’intera comunità scolastica e di formazione del personale per la prevenzione della diffusione del SARS-CoV-2;
4. Offrire iniziative in presenza e a distanza per il recupero degli apprendimenti e delle altre situazioni di svantaggio determinate dall’emergenza sanitaria;
5. Intraprendere azioni di formazione e aggiornamento del personale scolastico in tema di competenze digitali al fine di implementare e consolidare pratiche didattiche efficaci con l’uso delle nuove tecnologie, utili anche nei periodi di emergenza sanitaria, a supporto degli apprendimenti delle studentesse e degli studenti;
6. Intraprendere iniziative di alfabetizzazione digitale a favore delle studentesse e degli studenti al fine di promuovere sviluppare un uso efficace e consapevole delle nuove tecnologie nell’ambito dei percorsi personali di apprendimento;
7. Garantire la massima trasparenza negli atti amministrativi, chiarezza e tempestività nelle comunicazioni, anche attraverso l’utilizzo di strumenti informatici, garantendo il rispetto della privacy.

I docenti si impegnano a:
1. Predisporre, illustrare, spiegare e far applicare agli alunni il Protocollo Sicurezza Anno Scolastico 2020/21.
2. Informare tempestivamente il Dirigente Scolastico o il Referente Covid della presenza di qualsiasi sintomo di infezione durante l’espletamento della propria prestazione lavorativa o della presenza di sintomi negli studenti o nel personale presenti all’interno dell’istituto.

La famiglia si impegna a:
1. Prendere visione del Regolamento recante misure di prevenzione e contenimento della diffusione del SARS-CoV-2 e del Regolamento per la didattica digitale integrata dell’Istituto e informarsi costantemente sulle iniziative intraprese dalla scuola in materia;
2. Condividere e sostenere le indicazioni della scuola, in un clima di positiva collaborazione, al fine di garantire lo svolgimento in sicurezza di tutte le attività scolastiche;
3. Misurare la temperatura corporea dei propri figli a casa prima di venire a scuola,
4. Monitorare sistematicamente e quotidianamente lo stato di salute delle proprie figlie, dei propri figli e degli altri membri della famiglia, e nel caso di sintomatologia riferibile al COVID-19 (febbre con temperatura superiore ai 37,5°C, brividi, tosse secca, spossatezza, indolenzimento, dolori muscolari, diarrea, perdita del gusto e/o dell’olfatto, difficoltà respiratorie o fiato corto), tenerli a casa e informare immediatamente il proprio medico di famiglia o la guardia medica seguendone le indicazioni e le disposizioni;
5. Recarsi immediatamente a scuola e riprendere la studentessa o lo studente in caso di manifestazione improvvisa di sintomatologia riferibile a COVID-19 nel rispetto del Regolamento recante misure di prevenzione e contenimento della diffusione del SARS-CoV-2 dell’Istituto;
6. In caso di positività accertata al SARS-CoV-2 della propria figlia o del proprio figlio, collaborare con la Presidenza o il docente Referente Covid e con il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria locale per consentire il monitoraggio basato sul tracciamento dei contatti stretti al fine di identificare precocemente la comparsa di possibili altri casi;
7. Contribuire allo sviluppo dell’autonomia personale e del senso di responsabilità delle studentesse e degli studenti e a promuovere i comportamenti corretti nei confronti delle misure adottate in qualsiasi ambito per prevenire e contrastare la diffusione del virus, compreso il puntuale rispetto degli orari di ingresso, uscita e frequenza scolastica dei propri figli alle attività didattiche sia in presenza che a distanza e il rispetto delle regole relative alla didattica digitale integrata.
8. Vigilare sulla partecipazione e impegno nella Didattica a Distanza e in presenza a scuola, richiamando ai propri figli il rispetto degli orari delle lezioni e degli intervalli e percorsi previsti, le disposizioni previste per l’accesso ai bagni, alla mensa, alla palestra, ai laboratori e alle aule, non creare e partecipare ad assembramenti, indossare obbligatoriamente sempre la mascherina (si può non utilizzare la mascherina solo quando si è seduti al proprio banco), pulire l’attrezzatura utilizzata in laboratorio al termine dell’attività svolta (cinque minuti prima del termine di ogni lezione).
9. Per evitare la non ammissione a scuola, è obbligatorio giustificare il primo giorno di rientro dopo un’assenza: tale giustifica non può essere generica e, se per motivi di salute, deve essere autocertificata l’assenza di sintomi Covid (altrimenti certificato medico). Chi rientra dai paesi esteri deve osservare le norme previste dalla “quarantena” in base all’elenco del Ministero degli Esteri.

La studentessa/Lo studente si impegna a:
1. Esercitare la propria autonomia e il proprio senso di responsabilità di persone che transitano verso l’ultima fase dell’adolescenza ed entrano nel mondo delle responsabilità definite persino nel Codice Penale, partecipando allo sforzo della comunità scolastica e delle altre realtà sociali di prevenire e contrastare la diffusione del SARS-CoV-2;
2. Collaborare attivamente e responsabilmente con gli insegnanti, gli altri operatori scolastici, le compagne e i compagni di scuola, nell’ambito delle attività didattiche in presenza e a distanza, ovvero con l’ausilio di piattaforme digitali, intraprese per l’emergenza sanitaria, nel rispetto del diritto all’apprendimento di tutti e dei regolamenti dell’Istituto;
3. Prendere visione, rispettare puntualmente e promuovere il rispetto tra le compagne e i compagni di scuola di tutte le norme previste dal Protocollo Sicurezza anno scolastico 2020/21 dell’Istituto e precisamente:
 partecipazione con impegno alla Didattica a Distanza,
 misurare la temperatura corporea a casa prima di venire a scuola,
 rimanere a casa e comunicare tempestivamente alla scuola la comparsa di sintomi di infezione quali febbre con temperatura superiore ai 37,5°C, brividi, tosse secca, spossatezza, indolenzimento, dolori muscolari, diarrea, perdita del gusto e/o dell’olfatto, difficoltà respiratorie o fiato corto e/o di temperatura corporea superiore a 37.5°C anche nei tre giorni precedenti;
 rispettare le disposizioni sanitarie se in quarantena o isolamento domiciliare per 14 giorni e comunicare immediatamente alla scuola le prescrizioni sanitarie;
 comunicare immediatamente se si è stati a contatto con persone positive, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni;
 osservare gli orari delle lezioni e degli intervalli e percorsi previsti;
 osservare le disposizioni previste per l’accesso ai bagni, alla mensa, alla palestra, ai laboratori e alle aule;
 non creare e partecipare ad assembramenti;
 indossare obbligatoriamente sempre la mascherina (si può non utilizzare la mascherina solo quando si è tutti seduti al proprio banco);
 pulire l’attrezzatura utilizzata in laboratorio al termine dell’attività svolta (cinque minuti prima del termine di ogni lezione).
 Per evitare la non ammissione a scuola, è obbligatorio giustificare il primo giorno di rientro dopo un’assenza: tale giustifica non può essere generica e, se per motivi di salute, deve essere autocertificata l’assenza di sintomi Covid (altrimenti certificato medico). Chi rientra dai paesi esteri deve osservare le norme previste dalla “quarantena” in base all’elenco del Ministero degli Esteri.

Ogni soggetto sottoscrittore del presente Patto è consapevole che il presente Patto educativo di corresponsabilità è valido, per ciascuno studente, fino al termine degli studi all'interno di que¬sta Istituzione Scolastica. Eventuali modifiche, proposte dal Consiglio di Istituto e condivisi con i rappresentanti delle famiglie genitori e degli stu¬denti, o dal MIUR, saranno tempestivamente comunicate.



Tagliando relativo al Patto di Corresponsabilità tra scuola e famiglia
(da restituire al docente coordinatore di classe)

Il sottoscritto _____________________ genitore dell’alunno _______________________
della classe ________________
Dichiara
di sottoscrivere il Patto di Corresponsabità tra scuola e famiglia approvato dal Consiglio di Istituto il 10.09.2020 e di attuare quanto indicato.

Firmato:
II Dirigente Scolastico F.to il Dirigente Scolastico (Prof. Alberto Ranco)
Per i Docenti: F.to il Coordinatore di classe __________________
Per la famiglia: Genitore _______________________
_______________________
Lo studente _______________________




 
Torna ai contenuti | Torna al menu