Patto Educativo - I.P.S.I.A. Saronno

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Patto Educativo

Studenti

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ
Approvato dal Consiglio di Istituto con deliberazione del 12/06/09

VISTO il D.M. n. 5843/A3 del 16 ottobre 2006 linee di indirizzo sulla cittadinanza democratica";
VISTO il D.P.R. n. 249 del 24/6/1998 e il D.P.R. n. 235 del 21/11/2007 recanti il "Regolamento recante lo Statuto delle studen tesse e degli studenti della scuola secondaria";
VISTO il D.M. n. 16 del 5 febbraio 2007 "Linee di indirizzo generali ed azioni a livello nazionale per la prevenzione del bullismo";
VISTO il D. M. n.30 del 15 marzo 2007 "Linee di indirizzo ed indicazioni in materia di utilizzo di telefoni cellulari e di altri dispositivi elettronici durante l'attività didattica, irrogazione di sanzioni disciplinari, dovere di vigilanza e di corresponsabilità dei genitorie dei docenti";
CONSIDERATO che la formazione, l'educazione e l'istruzione sono processi complessi e continui che, per la loro piena realizzazione, richiedono la cooperazione la collaborazione del Dirigente scolastico, dei docenti, degli studenti e della famiglia;
PRESO ATTO che la scuola è una comunità organizzata in cui operano, nel rispetto di appositi regolamenti, diverse risorse umane;
CONSIDERATA la necessità di definire, nel rapporto Scuola-Famiglia-Alunni, i diritti e i doveri da condividere per potenziare l'Offerta Formativa della Scuola e permettere agli Alunni di realizzare pienamente l'apprendimento; si stipula con la famiglia dello studente e con lo studente il seguente
PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ
con il quale
LA SCUOLA SI IMPEGNA A:
-fornire una formazione culturale e professionale qualificata, aperta alla pluralità delle idee, nel rispetto dell'identità diciascuno studente;
-offrire un ambiente favorevole alla crescita integrale della persona, garantendo un servizio didattico di qualità in unambiente educativo sereno, favorendo il processo di formazione di ciascuno studente, nel rispetto dei suoi ritmi e tempi di apprendimento;
-offrire iniziative concrete per il recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio, al fine di favorire il successo formativo e combattere ladispersione scolastica oltre a promuovere il merito e incentivare le situazioni di eccellenza;
-favorire la piena integrazione degli studenti diversamente abili, promuovere iniziative di accoglienza e integrazione degli studenti stranieri,tutelandone la lingua e la cultura, anche attraverso la realizzazione di iniziative interculturali, stimolare riflessioni e attivare percorsi volti al benessere e alla tutela della salute degli studenti;
-garantire la massima trasparenza nelle valutazioni e nelle comunicazioni mantenendo un costante rapporto con le famiglie, anche attraverso strumenti tecnologicamente avanzati, nel rispetto della privacy;
-comunicare alle famiglie l'andamento didattico e disciplinare (valutazioni, assenze, ritardi) allo scopo di ricercare ognipossibile sinergia.
I DOCENTI SI IMPEGNANO A:
-rispettare, nell'ambito della programmazione didattica e degli obiettivi propri previsti dalle singole discipline, nella dinamica insegnamento/apprendimento, anche le modalità, i tempi, e i ritmi propri di ciascuna persona intesa nella sua, irripetibilità, singolarità e unicità;
-instaurare con la famiglia e con lo studente un rapporto di relazione che sia costantemente aperto al dialogo e alla collaborazione;
-promuovere nello studente la formazione di una maturità che lo metta in grado di operare scelte autonome e responsabili;
-rispettare il Regolamento d'Istituto;
-rendere espliciti alle famiglie e agli studenti le finalità, gli obiettivi da raggiungere nella propria disciplina, nonché i tempi direalizzazione;
-rendere espliciti alle famiglie ed allo studente i criteri di valutazione adottati;
-comunicare di volta in volta ed in tempi utili le valutazioni delle verifiche;
-comunicare in tempi utili la frequenza dello studente e le eventuali sanzioni disciplinari;
-rispettare la vita culturale e religiosa dello studente all'interno dell'ambiente scolastico;
-mantenere con lo studente e con la famiglia un rapporto costruttivo di dialogo e collaborazione;
-non usare mai in classe il cellulare;
-informare lo studente e la famiglia in tempi utili del proprio intervento educativo e del livello di apprendimento raggiunto dallo studente al momento della comunicazione;
-effettuare il numero minimo di verifiche come previsto dai diversi Dipartimenti disciplinari;
-correggere e consegnare le prove scritte entro 15 giorni dalla data di effettuazione e, comunque, prima della prova scritta successiva;
-lavorare in modo collegiale con i colleghi della stessa disciplina, con i colleghi dei consigli di classe e con l'intero corpo docente della scuola nelle riunioni del Collegio dei docenti;
LO STUDENTE SI IMPEGNA A:
prendere coscienza dei propri diritti-doveri rispettando la scuola intesa come insieme di persone, ambienti e attrezzature;
rispettare i tempi programmati e concordati con i docenti per il raggiungimento del proprio curricolo, impegnandosi in modo responsabile nell'esecuzione dei compiti richiesti;
accettare, rispettare e aiutare gli altri e i diversi da sé, impegnandosi a comprendere le ragioni dei loro comportamenti;
essere puntuali alle lezioni e frequentarle con regolarità;
non usare mai in classe il cellulare;
lasciare l'aula solo se autorizzati dal docente;
chiedere di uscire dall'aula solo in caso di necessità ed uno per volta;
intervenire durante le lezioni in modo ordinato e pertinente;
conoscere l'Offerta Formativa presentata dai Docenti;
rispettare i compagni e tutto il personale della scuola;
conoscere e rispettare il Regolamento di Istituto;
rispettare gli arredi della scuola, i laboratori, le attrezzature e i sussidi messi a disposizione;
svolgere regolarmente il lavoro in classe e quello assegnato a casa;
conoscere e rispettare lo Statuto degli Studenti e delle Studentesse;
conoscere e rispettare II Regolamento d'Istituto; conoscere e rispettare i propri diritti e i propri doveri;
arrivare a scuola con puntualità e uscirne anticipatamente solo se è veramente necessario;
seguire con attenzione le lezioni, intervenendo in modo pertinente e contribuendo ad arricchire le lezioni con le proprieconoscenze ed esperienze;
rendere partecipe la famiglia di tutto quello che avviene a scuola e in particolare comunicare le valutazioni relative alle verifiche scritte e orali;
tenere un contegno corretto e rispettoso all'interno della scuola sia durante le ore di lezione che nei momenti di ricreazione;
usare un linguaggio corretto ed educato confacente all'ambiente scolastico;
non procurare danni, all'interno della scuola, alle persone che in essa operano o alle cose utilizzate;
instaurare un rapporto di reciproca collaborazione con tutto il personale della scuola;
portare in classe gli strumenti di lavoro richiesti dai docenti;
rispettare le disposizioni relative alla sicurezza dei luoghi di lavoro;
non utilizzare i dispositivi di sicurezza a fini ludici.
LA FAMIGLIA SI IMPEGNA A:
valorizzare l'istituzione scolastica, instaurando un positivo clima di dialogo, nel rispetto delle scelte educative e didattiche condivise, oltre ad un atteggiamento di reciproca collaborazione con i docenti;
rispettare l'istituzione scolastica, favorendo un’assidua frequenza dei propri figli alle lezioni, partecipando attivamente agli organismi collegiali e controllando quotidianamente le comunicazioni provenienti dalla scuola;
discutere, presentare e condividere con i propri figli il patto educativo sottoscritto con l'Istituzione scolastica;
conoscere l'Offerta formativa della scuola;
collaborare all'Offerta formativa della scuola partecipando, con proposte e osservazioni migliorative, a riunioni, assemblee, consigli e colloqui;
controllare le assenze e i ritardi del proprio figlio, accertandosi direttamente con la scuola;
dare alla scuola tutte le possibili informazioni che siano utili a conoscere bene i propri figli;
tenersi costantemente informati sull'andamento didattico e disciplinare dei propri figli nei giorni e nelle ore di ricevimento dei docenti;
intervenire tempestivamente ad ogni richiesta dei docenti o del Dirigente scolastico;
risarcire la scuola per i danneggiamenti arrecati dai figli agli arredi o alle attrezzature della scuola, sia da soli che inconcorso con altri;
vigilare sulla puntualità all'ingresso a scuola dei propri figli, sull'assidua frequenza e sulle uscite anticipate;
educare i propri figli al rispetto degli impegni scolastici e controllare che tali impegni siano rispettati;
giustificare tempestivamente le assenze il giorno del rientro;
educare i propri figli al rispetto del ruolo e dell'autorevolezza dei Docenti nell'ambito sia educativo che disciplinare;
accettare eventuali e provati insuccessi dei propri figli senza spirito polemico, ma con atteggiamento di collaborazione.
Ogni soggetto sottoscrittore del presente Patto è consapevole che:

Il presente Patto educativo di corresponsabilità è valido, per ciascuno studente, fino al termine degli studi all'interno di
questa Istituzione Scolastica.

Eventuali ampliamenti, proposti dal Consiglio di Istituto e condivisi con i rappresentanti delle famiglie genitori e degli studenti, nonché eventuali modifiche proposte dal MIUR, saranno comunicati tempestivamente.
Per la Scuola:
II Dirigente Scolastico F.to il Dirigente Scolastico
Per i Docenti:Prof F.to il Coordinatore di classe _________________________________
Per la famiglia:Genitore_______________________________ _________________________________
Lo studente_______________________________

 
Torna ai contenuti | Torna al menu