Esame di Stato 2019 - I.P.S.I.A. Saronno

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Esame di Stato 2019

Percorsi Didattici




Dall'anno scolastico 2014-2015 è andata a regime la riforma Gelmini che ha portato cambiamenti anche all'esame di Stato.

L'esame di stato prenderà il via ufficialmente con la prima prova di italiano il mercoledì 19 giugno 2019  uguale per tutte le scuole con il seguente calendario:


- prima prova di italiano mercoledì 19 giugno 2019 ore 8.30

- seconda prova giovedì 20 giugno 2019 ore 8.30

- le date degli orali di maturità 2019 non vengono stabilite dal Miur ma sono fissate da ciascuna scuola in piena autonomia. 

Orientativamente iniziano due giorni dopo l'ultima prova scritta; la scuola è tenuta a esporre i voti degli scritti almeno un giorno prima dell'inizio degli orali, quindi potrebbero iniziare già a partire dal 22 o dal 24. 


REQUISITI DI ACCESSO AGLI ESAMI DI STATO
Quest’anno non saranno requisito di accesso né la partecipazione, durante l’ultimo anno di corso, alla prova nazionale INVALSI, né lo svolgimento delle ore di Alternanza Scuola-Lavoro, come previsto dal decreto cosiddetto Milleproroghe, recentemente approvato in Parlamento. 
Per poter essere ammessi alle prove bisognerà aver frequentato almeno i tre quarti del monte ore previsto, avere il 6 in ciascuna disciplina, avere la sufficienza nel comportamento. 
Il Consiglio di classe potrà deliberare l’ammissione anche con una insufficienza in una disciplina o gruppo di discipline valutate con un unico voto, ma dovrà motivare la propria scelta.


 INVALSI
le prove INVALSI di Italiano, Matematica e Inglese della classe quinta della scuola secondaria di secondo grado si svolgERANNO nel periodo fissato con Ordinanza Ministeriale prot. n. 24143 del 30 agosto 2018 e cioè dal 4 al 30 marzo 2019.

PROVE SCRITTE D'ESAME
Le prove scritte passano da tre a due. La prima prova scritta, italiano, in programma il prossimo 19 giugno, servirà ad accertare la padronanza della lingua, le capacità espressive e critiche delle studentesse e degli studenti. 
I maturandi dovranno produrre un elaborato scegliendo tra 7 tracce riferite a 3 tipologie di prove in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico.
A gennaio saranno comunicate agli studenti le materie della seconda prova. 
A febbraio, con largo anticipo rispetto al passato, sarà pubblicata l’ordinanza relativa agli esami di Stato.


PROVA ORALE

Le indicazioni complete sul colloquio saranno fornite nel decreto con le discipline scelte per la seconda prova, che sarà emanato a gennaio e sarà coerente con quanto indicato dal decreto 62 del 2017. 
La commissione proporrà ai candidati di analizzare testi, documenti, esperienze, progetti e problemi per verificare l'acquisizione dei contenuti delle singole discipline, la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite e di collegarle per argomentare in maniera critica e personale, anche utilizzando la lingua straniera. 
Nel corso del colloquio, il candidato esporrà, con una breve relazione o un elaborato multimediale, le esperienze di Alternanza Scuola-Lavoro svolte. 
Il colloquio accerterà anche le conoscenze e le competenze maturate nell'ambito delle attività di Cittadinanza e Costituzione. 
La commissione dovrà comunque tenere conto di quanto indicheranno i docenti nel documento di classe che sarà consegnato ai commissari con il percorso effettivamente svolto.




Documento del 15 maggio 2019:   5AA  5BA  5CA  5AC  5AS  5BS  5CS







 
Torna ai contenuti | Torna al menu