Alternanza Scuola Lavoro - I.P.S.I.A. Saronno

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Alternanza Scuola Lavoro

Alternanza Scuola Lavoro
Percorsi in alternanza scuola lavoro
Da anni l’Istituto A. Parma propone ai propri studenti percorsi in alternanza scuola-lavoro. 
Questo tipo di apprendimento, che è diventato parte integrante del curriculum formativo, è basato su esperienze di lavoro alternate all’istruzione scolastica, e presenta il vantaggio di utilizzare una metodologia innovativa, centrata non tanto sulle conoscenze disciplinari quanto sulle competenze personali degli alunni. 
L’alternanza pertanto permette una modalità di apprendimento flessibile e arricchisce la formazione acquisita in aula e nei laboratori scolastici con competenze sul “campo”, ossia in contesti aziendali, spendibili nel mercato del lavoro. L’interscambio tra scuola e azienda ha una duplice finalità: il controllo della congruenza tra le attività d’aula e le attività aziendali, e la valutazione dei risultati conseguiti nell’attività di stage.
Le classi III, IV, V dei percorsi di istruzione durante l’anno scolastico e nel periodo estivo svolgono 400 ore di stage; il biennio dei corsi IFP svolgono 560 ore di stage nel triennio e 200 ore il IV anno.
L’Istituto inoltre provvede, d’intesa con ASL e INAIL, a erogare agli studenti un corso di formazione sulla sicurezza per il conseguimento dell’attestato.
Le attività didattiche e tecnologiche sono progettate quindi in stretto rapporto al contesto territoriale di riferimento, con l’obiettivo di facilitare negli allievi l’acquisizione di competenze di base e professionali. Su questi presupposti, per facilitare l’inserimento lavorativo l’Istituto nomina tutor formativi responsabili della parte didattica dell’intervento, e le aziende ospitanti nominano tutor aziendali addetti all’affiancamento dei corsisti nel luogo di lavoro.
Il tutor aziendale assume ruolo cruciale per la qualità dell’esperienza dello studente all’interno dell’azienda perché contribuisce alla realizzazione del progetto formativo predisposto dall’Istituto. Per questo motivo la scuola collabora con tutor aziendali in possesso di una significativa esperienza professionale e in grado di creare e mantenere le condizioni aziendali favorevoli per l’apprendimento da parte dello studente. Il tutor aziendale è tenuto a svolgere i seguenti compiti:
  • stabilire gli obiettivi e le modalità di svolgimento dell’alternanza scuola-lavoro in accordo con il tutor formativo;
  • costituire il punto di riferimento per l’inserimento dello studente in azienda e per lo svolgimento delle attività al fine di realizzare gli obietti indicati nel progetto formativo;
  • redigere alla fine del percorso di alternanza il tutor aziendale una breve relazione circa l’apprendimento dello studente.
Infine l’attenzione posta sulla modalità di verifica e di certificazione rende possibile valutare l’esperienza in alternanza attribuendole il congruo valore nel bilancio complessivo dell’apprendimento di ciascuno studente e utilizzato per l’attribuzione del credito scolastico.
Nell’ottica di integrare l’istruzione scolastica con la conoscenza dei contesti aziendali territoriali, l’Istituto da anni pianifica per gli studenti visite guidate nelle aziende appartenenti ai settori d’indirizzo di studio (industriale e servizi), ed organizza in sede interventi di esperti che operano nelle imprese del territorio, al fine di consolidare il legame fondamentale tra l’istituzione scolastica e li mondo del lavoro.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu